200 bambini in campo con Tommy per la prevenzione dell’aneurisma in età pediatrica 


10 Dicembre 2016

Si è svolta giovedì 8 dicembre al Garden la 1° edizione di “Un battito d’Ali – La sfida di Tommy”, torneo benefico per raccogliere fondi e sensibilizzare sulle malattie cardiache congenite infantili

Erano più di 200 e sono scesi tutti in campo con Tommy. Si è svolta giovedì 8 dicembre al Garden Sporting Center di Rimini la manifestazione sportiva benefica promossa dalla famiglia di Thomas, 12 anni, giocatore della Junior Valmarecchia cui l’anno scorso è stata scoperta una grave malformazione cardiaca (aneurisma dell’aorta). “Un battito d’Ali – La sfida di Tommy” è stata una stupenda giornata di sport e solidarietà che ha visto scendere in campo 12 squadre di Esordienti 2004 provenienti da diverse province per disputare tornei di calcio amichevoli mentre in parallelo si è svolta la raccolta fondi attraverso la vendita del calendario del cuore e una campagna di sensibilizzazione sulle malattie cardiache congenite infantili.

L’idea della giornata, organizzata dall’Associazione Un battito d’Ali abbracciata con entusiasmo dalla Polisportiva Asd Junior Valmarecchia e supportata dallo staff del Garden, è stata di Valentina, la mamma di Tommy, che dopo l’intervento chirurgico eseguito dal dottor Marco Pozzi primario del reparto di Cardiochirurgia e Cardiologia Pediatrica e Congenita degli Ospedali Riuniti di Ancona che ha salvato Tommy restituendogli la vita e i suoi sogni per esprimere la sua gratitudine al dottor Pozzi e alla sua equipe per aver salvato suo figlio, ha lanciato l’iniziativa “Il calendario del cuore” il cui ricavato andrà a sostenere i progetti di prevenzione e due borse di studio per medici dello sport.

Per la cronaca il torneo, dopo un pomeriggio di partite e tanto divertimento, ha visto la vittoria finale della Vis Pesaro in finale sul Santarcangelo; in contemporanea si è disputato anche un torneo tra genitori e uno di beach tennis under.

Dopo le partite si è proceduto con un buffet per tutti i bambini e una tavola rotonda che ha visto la presenza del Dott. Marco Pozzi (primario di Cardiochirurgia e Cardiologia Pediatrica Congenita presso gli Ospedali Riuniti di Ancona), del Dott. Andrea Quarti (cardiochirurgo), Dott. Alessandro D’Antonio (osteopata e fisioterapista), Avv. Paola Duca (consigliera di Un Battito di Ali) e del Dott.Ermanno Pasini (Presidente Polisportiva Garden). Al termine della tavola rotonda, Tommy ha premiato le squadre e gli atleti partecipanti al torneo.

 [print_gllr id=9125]

Richiedi informazioni