Attivi e in forma per sconfiggere l’invecchiamento della vostra anca: 7 consigli


26 Ottobre 2017

L’artrosi all’anca non va sottovalutata anche nelle fasce d’età più giovani visto l’uso e i carichi che questa articolazione deve sopportare.

Partiamo con il capire cos’è la coxartrosi (o artrosi dell’anca).

L’artrosi dell’anca è una condizione che porta a una degenerazione della cartilagine dell’articolazione coxo-femorale. Questo processo degenerativo può avere diverse cause e comporta dolore e difficoltà nei movimenti con conseguenze invalidanti.

Il corpo tenta di riparare naturalmente l’usura, accentuando però la formazione di ossificazioni periarticolari che ostacolano il movimento articolare.

È più frequente nelle donne, negli anziani e nelle persone in sovrappeso, ma può colpire chiunque, sia come conseguenza a malformazioni e traumi ma anche su articolazioni sane.

I sintomi dell’artrosi all’anca

Il sintomo principale è il dolore, all’inizio come leggero fastidio poi sempre più intenso, soprattutto in caso di sforzi. Se trascurato può diventare sempre più persistente fino a limitare la capacità di muoversi. Le zone interessate sono:

  • inguine con irradiazione alla regione interna della coscia fino al ginocchio
  • glutei
  • trocantere (femore)

Con il progredire della patologia la limitazione funzionale coinvolge inizialmente i movimenti di rotazione e abduzione, per poi limitare sempre più l’utilizzo dell’articolazione dell’anca, dando maggiori problemi di deambulazione.

Come prevenire l’artrosi all’anca?

Vi sono fattori che incidono molto sulla longevità dell’articolazione quali: l’attività lavorativa svolta, la perdita di calcio nelle ossa, la conformazione dell’articolazione e l’atteggiamento posturale che l’articolazione assume durante le attività quotidiane, l’invecchiamento, un peso eccessivo e le attività lavorative o sportive pesanti.

La strada che la medicina si è preposta è quella di ritardare il più possibile l’uso delle protesi grazie ad interventi meno invasivi che servono per ritardare il deterioramento cartilagineo.

Le nostre indicazioni portano ad intraprendere esercizi specifici per il rinforzo muscolare e di allungamento fondamentali per mantenere in salute la vostra anca.

7 consigli per mantenere un’anca sana:

  • sì all’attività fisica con esercizi specifici
  • no al sovrappeso
  • sì all’evitare stress pesanti, soprattutto raggiunta una certa età
  • no alla sedentarietà
  • sì agli sport in assenza di traumi
  • no ad alcool, caffè e sale
  • sì ad una dieta mirata per le articolazioni (vitamine e povera di proteine)

Richiedi informazioni