sport-e-gravidanza

Sport in gravidanza? Fa bene a mamma e bimbo


27 Luglio 2017

L’attività fisica è salutare anche in gravidanza e riduce le possibilità di aver bisogno del taglio cesareo.

Esistono pensieri contrastanti al praticare sport in gravidanza e spesso sono le mamme stesse ad essere timorose per paura di creare danni al neonato.

Secondo un recente studio, della Queen Mary University di Londra, i rischi per il nascituro non esistono. Ovviamente l’esercizio svolto dalle donne deve essere soft (camminata, cyclette, ecc) e fatto in modo continuativo per dare benefici alle neo mamme.

La ricerca, pubblicata sulla rivista British Medical Journal, ha analizzato 36 future mamme (13 delle quali sovrappeso). Dalla ricerca è emerso che praticando un’attività fisica leggera abbinata ad esercizi specifici si riduce sensibilmente (più del 10%) la possibilità di dover ricorrere al taglio cesareo e addirittura del 24% quella di sviluppare il diabete.

All’attività fisica è stata associata anche una dieta povera di latticini e bevande zuccherate portando come ulteriore risultato quello di ridurre in media di 700 grammi il peso che acquisito dalle future mamme.

Praticare sport in gravidanza?

La nostra risposta è si!

Diminuisce il rischio di cesareo, diminuisce le possibilità di sviluppare diabete e fa prendere meno peso.

Tre risvolti assolutamente positivi, specificando però che l’esercizio fisico praticato dalle future mamme deve essere necessariamente somministrato da professionisti e non improvvisato. La tipologia di esercizio e soprattutto i carichi sono una condizione imprescindibile per avere effetti positivi e non creare disturbi né alla mamma né al nascituro.

Al Garden da qualche anno proponiamo attività dedicate alle donne incinte, sia in acqua che in palestra, curate da personale altamente qualificato.

Richiedi informazioni